COMUNEGIORNALINOINIZIATIVENEWSPD

Burioni: le pericolose bugie no-vax “I vaccini sono farmaci sicurissimi, chi lo nega racconta bugie pericolose”. L’intervento di Roberto Burioni, medico e professore Ordinario di Microbiologia e Virologia presso l’Università Vita­Salute San Raffaele, su Democratica

By on luglio 13th, 2017

I vaccini sono farmaci sicurissimi, i più sicuri che abbiamo. Nessun altro preparato ha un’incidenza così bassa di effetti collaterali. Eppure molti li temono come fossero veleni pieni di pericolosi contaminanti. Non è vero. Chi dice questo racconta una pericolosa bugia. I vaccini sono l’intervento medico che ha risparmiato più dolore e morte al genere umano e sono riusciti in qualcosa di incredibile: far sparire una malattia atroce – il vaiolo – dalla faccia della terra. La gente li rifiuta perché non crede nella loro efficacia. Sbaglia. Chi dice che i vaccini non funzionano, di nuovo, racconta una pericolosa bugia.

Sono bugie, e sono pericolose. Perché la scienza ci dice, concorde in tutto il mondo e in tutte le istituzioni, che una comunità che si vaccina è una comunità più sana e più forte; una comunità che non solo soffre di meno e vive più a lungo ma che pure risparmia, visto che spende meno in sanità riuscendo a prevenire malattie molto costose da curare. La stessa scienza ci dice, senza ombra di dubbio, che vaccinandoci e vaccinando i nostri figli proteggiamo non solo noi stessi e i nostri bimbi, ma anche chi è ancora troppo piccolo per essere vaccinato, o chi non si può vaccinare perché è malato e sta combattendo per la sua vita. Come il bambino che è morto qualche settimana fa a Monza di morbillo.

L’Italia, purtroppo, brilla in negativo per la percentuale di vaccinati (siamo insieme all’Austria e alla Romania i peggiori in Europa) per cui dobbiamo fare qualcosa, e farlo in fretta. Perché i 3000 casi di morbillo – e i due bambini morti – sono lì a ricordarci che la copertura vaccinale è insufficiente e che dobbiamo impegnarci per aumentarla. Dobbiamo informare, ma non basta: il Veneto si è impegnato in maniera intensa in questo senso negli ultimi anni, ma le centinaia di casi di morbillo verificatisi in questa regione dimostrano che non è sufficiente.

Dobbiamo convincere, ma è difficile: purtroppo in alcuni sembra essersi spenta la luce della ragione e per farli ragionare serve tempo, che non abbiamo. Abbiamo il dovere di difendere i bambini e soprattutto i più deboli dai pericoli che potrebbero correre a causa di queste superstizioni. Non possiamo permettere al sonno della ragione di generare i mostri – come diceva Goya – perché in questo caso i mostri sarebbero bambini morti e malattie terribili e dimenticate che potrebbero tornare, come la difterite o la poliomielite, o che sono già assurdamente tornate come dimostra il recentissimo caso di tetano in Sardegna.

Dobbiamo dire forte e chiaro che una menzogna non vale quanto una verità. Dobbiamo difendere la luce della scienza dal buio della superstizione e della bugia che ci vuole precipitare in un nuovo oscurantismo. Qualcuno sostiene che si faccia allarmismo e dice che non c’è emergenza, ma sbaglia. I vaccini servono a prevenire le emergenze e chi si compiace del fatto che, nonostante una bassa copertura vaccinale, terribili malattie non siano ancora tornate nel nostro paese è come chi osserva compiaciuto un asilo costruito senza rispettare le norme antisismiche che sta perfettamente in piedi. Poi arriva il terremoto.

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

PD di BAGNOLO IN PIANO

Benvenuto nel sito del Partito Democratico di Bagnolo in Piano. In questo spazio puoi trovare le nostre proposte politiche, le nostre iniziative, la nostra struttura organizzativa, i nostri numeri, i nostri dirigenti. E’ uno spazio aperto al confronto di tutti coloro che hanno qualcosa da dire sulla politica, sui problemi concreti delle nostre comunità.